top of page
Audace Underwater Wine

Audace Underwater Wine

Denominazione: Trieste DOC

Vitigni: Glera 100%

Produttori: Serena Wines 1881 - Parovel - Studio Francescon & Collodi

Paese: Italia

Regione: Friuli Venezia Giulia

Gradazione: 12%

Formato: cl 75

Sono rare in provincia di Trieste le vigne di Glera che vantano la specifica menzione speciale Prosecco DOC Trieste. Da una di queste nasce il Millesimato Extra Brut Prosecco Spumante a cui è stato dato il nome Audace, come la storia delle sue origini e come lo sono i molti argomenti e le particolari concomitanze che ci hanno spinto a realizzare il primo Prosecco DOC Trieste messo ad affinare nelle acque dell'alto Adriatico - nel Golfo di Trieste.

Con il battesimo in mare delle 6.492 bottiglie, abbiamo voluto varare un percorso audace, il Prosecco DOC Trieste, che alla profondità di 20m, si è affinato con parametri straordinariamente peculiari: la temperatura, la salinità, la concentrazione di ossigeno disciolto, la presenza di fosfati, silicati, nitriti, nitrati e clorofilla. Tutti questi parametri naturali mutano con le stagioni e con il passaggio dei venti garantendo ad Audace Trieste l'unicità gustativa e caratteriale. La Bora e lo Scirocco generano importanti oscillazioni sub-inerziali che contribuiscono al continuo movimento delle bottiglie e questo cullare continuo ha portato ad un'evoluzione singolare e straordinaria che ci auguriamo potrete gustare in ogni sorso condividendo con noi l'audacia di questo racconto.

Con la produzione di Audace, ottenuto con le uve della vendemmia 2021, si vuole ricordare e onorare due fatti storici di grande valore e importanza per la storia del Prosecco e della città di Trieste: il primo risale al 1821 (200 anni dalla prima vendemmia del Prosecco) anno in cui lungo la costiera triestina si produceva già il Prosecco con il metodo tradizionale di rifermentazione in bottiglia. Il secondo evento storico che vogliamo condividere risale al 1922 (100 anni fa), quando il molo San Carlo cambiava il proprio nome in “Audace” in ricordo dell'approdo della prima nave militare italiana, il celebre cacciatorpediniere. Da lì diventò la passerella sospesa sul mare più famosa d'Italia e palcoscenico privilegiato della regata velica più grande del mondo, la Barcolana.

bottom of page